Hot TopicMedicinaSalute

Ciccia addio: ecco il cerotto che «scioglie» il grasso

Un cerotto con micro-aghi ideato da ricercatori americani riduce fino al 20% il tessuto grasso sui topi in laboratorio.

Stanchi di sudare le proverbiali sette camice per ridurre la ciccia dopo troppe abbuffate? Presto potrebbe non essere più necessario. I ricercatori dell’Università della North Carolina e della Columbia University Medical Center hanno ideato un cerotto dotato di micro aghi che è stato in grado di «bruciare» tessuto adiposo localizzato nei roditori di laboratorio.

Ciccia addio: ecco il cerotto che «scioglie» il grasso

Grassi bianchi e grassi bruni

Gli esseri umani possiedono due tipi di tessuto adiposo: bianco o bruno. I grassi bruni aiutano a produrre energia e calore per il corpo mentre quelli bianchi agiscono come «deposito» di energia. Nel raggiungere l’età adulta la maggior parte dei grassi bruni viene persa. Per anni gli scienziati hanno cercato terapie che consentissero di trasformare i grassi bianchi in quelli bruni, un processo che accade naturalmente quanto il corpo è sottoposto a basse temperature, come trattamento per obesità e diabete.

Come funziona il cerotto

«Esistono ad oggi diverse terapie medicinali che consentono questo processo ma avvengono per lo più attraverso pillole o iniezioni» ha spiegato il dottor Li Qiang, co-leader dello studio pubblicato dall’American Chemical Society «Questo espone l’intero organismo ai medicinali comportando diversi effetti collaterali. Il nostro metodo è localizzato e agisce direttamente sul tessuto grasso».

Come funziona

Il «cerotto» in questione è grande solo un centimetro e la sua superficie è ricoperta di aghi microscopici invisibili ad occhio nudo che perforano la pelle durante l’applicazione. Il medicinale è prima racchiuso in nano-particelle e quindi rilasciato dal cerotto attraverso gli aghi direttamente sul tessuto adiposo in modo graduale e localizzato invece che entrare nell’intero organismo.

Perdere peso

Il trattamento è stato testato su topolini «obesi» applicando, a un lato del corpo, un cerotto con nano particelle cariche di un composto in grado di trasformare il grasso bianco in grasso bruno. All’altro lato del corpo del topolino è stato applicato un cerotto senza composto. Il test è durato oltre quattro settimane. Dai risultati è emerso che i topolini trattati con lo speciale cerotto a micro-aghi hanno visto una riduzione della massa grassa nella zona trattata fino al 20% mentre la zona non trattata era rimasta uguale. Dalle analisi è risultato inoltre che il metabolismo stesso era aumentato.

Il cerotto non è ancora stato testato sugli esseri umani, i ricercatori stanno ancora studiando quali farmaci, o combinazione di farmaci, possano funzionare meglio col nuovo metodo. Il nuovo sistema tuttavia promette una «alternativa non invasiva ai trattamenti di liposuzione e un metodo efficace nella cura di obesità e disordini del metabolismo come il diabete» ha dichiarato Li Qiang. Difficile dire quanto ancora servirà prima di vedere applicazioni concrete. Fino a allora la miglior soluzione resta la morigeratezza a tavola e il sano esercizio fisico.

fonti: forbes.com – pubs.acs.org – newsroom.cumc.columbia.edu –dailymail.co.uk

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi